PROCESSO PER CORRUZIONE (IN VERREM)
PROCESSO PER CORRUZIONE (IN VERREM)
di Piero Nuti da Cicerone
regia Piero Nuti
con Piero Nuti e Elia Tedesco
Questa produzione nata nel contesto dei Grandi Processi dell’antichità di Torino Spettacoli, Processo per corruzione ha debuttato la scorsa estate al Festival internazionale del teatro di Volterra, riscuotendo un successo bissato poi nel 22°Festival di cultura classica di Torino ed è stato scelto da Sesta Rete per la recente messa in onda televisiva.
In un momento storico in cui la figura di Craxi, a vent’anni dalla morte, è sotto i riflettori insieme al sistema politico tramontato agli inizi degli anni ’90 con Mani pulite, la riflessione sulla corruzione guarda al mondo antico, addirittura alla Roma repubblicana.
Al processo che vide Verre, governatore della Sicilia qualche millennio fa, corrotto e corruttore, ladro di opere d’arte con il mezzo della violenza e il primo a creare editti “ad personam”.
L'avvocato dell'accusa era appunto Marco Tullio Cicerone: le orazioni da lui scritte erano state così efficaci che Verre aveva preferito lasciare Roma prima della fine del processo, perché aveva capito che sarebbe stato sicuramente condannato. Fu nelle Verrine che per la prima volta Cicerone utilizzò la celebre esclamazione: o tempora, o mores!, divenuta proverbiale per rimpiangere le virtù passate e deplorare la corruzione imperversante nella propria epoca.
“Le Leggi avvertono l’uomo che l’uso della corruzione porta alla distruzione della democrazia”; “Trafugare le opere d’arte è come portare via l’anima di un popolo”: Piero Nuti ci guida in un percorso culturale di forte contenuto dalle Verrine di Cicerone, il più geniale avvocato e oratore politico del mondo romano.
Scegli la data e l'ora dell'evento tra quelle evidenziate e vai alla sezione Acquisto
Acquista biglietto - PROCESSO PER CORRUZIONE (IN VERREM) - domenica 24/10/2021 - 16:00



Siamo spiacenti, ma per accedere al sito è necessario abilitare il tuo browser all'esecuzione dei javascript.